CWM

Vale Riccione

Siti Web & Consulenza Web Marketing

By

Terremoto Ravenna ore 6 del 6 6 2012 in contemporanea al passaggio di venere davanti al Sole

Terremoto delle ore 6 del 6 6 in concomitanza al passaggio di Venere davanti al sole.

Ml:4.5 2012-06-06 04:08:31 UTC Lat=44.43 Lon=12.35 Prof=25.6Km Prov=Northern Italy

Il sisma, alle 6.08 di magnitudo 4,5, ha avuto l’epicentro in mare, al largo di Ravenna. Non si hanno immediate notizie di danni. L’origine del sisma a 25,6 chilometri di profondità

Il transito di venere davanti al sole Si tratta di uno degli eventi astronomici più rari tra quelli che possono essere previsti. Poiché l’orbita di Venere è inclinata di qualche grado (3,4°) rispetto a quella terrestre, i due pianeti normalmente non sono allineati con il Sole quando sono in congiunzione. (In astronomia, la congiunzione si ha quando due corpi celesti hanno la stessa longitudine vista dal centro della Terra.) Se si osserva Venere dalla Terra, il pianeta di solito passa quindi “sopra” o “sotto” il disco solare. Quando i due pianeti sono in congiunzione e si trovano nei punti in cui i loro piani orbitali si incrociano si verifica un transito.

Il fenomeno durerà alcune ore e si esaurirà pochi minuti prima delle sette del mattino. E proprio nelle prime ore dopo l’alba sarà possibile osservare Venere, che apparirà sul disco solare come un piccolo punto nero. Un transito del pianeta non si verifica da otto anni circa e non si ripeterà più fino al dicembre del 2117.

Video streaming by Ustream

By

Possibile terremoto il 3-4-5-6 giugno 2012 o nei prossimi mesi al sud, forse Sicilia o Calabria? ?

Possibile terremoto il 3-4-5-6 giugno 2012 o nei prossimi mesi al sud, forse Sicilia o Calabria? Allarmismo o preoccupazione fondata?

Dopo il gravissimo Sisma che ha interessato l’Emilia Romagna, Alessandro Martelli, presidente del centro ricerche Enea di Bologna, ha affermato che un altro forte terremoto potrebbe interessare il Sud Italia, in particolare la Sicilia e la Calabria.

“A breve, tra la Calabria e la Sicilia, potrebbe verificarsi un sisma distruttivo, di magnitudo 7,5”, a lanciare l’allarme catastrofico su un possibile terremoto a Sud Italia sarebbe stato Alessandro Martelli, presidente del centro ricerche Enea di Bologna: “Un terremoto catastrofico, molto più forte di quello dell’Emilia di questi giorni o dell’Aquila, potrebbe colpire e distruggere il Sud Italia, nei prossimi mesi o entro due anni”. Una previsione quella del presidente dell’Enea, dimostrata da i risultati di alcuni algoritmi utilizzati da diversi team sulle previsioni dei terremoti. Con gli stessi strumenti, era stato previsto il terremoto che il 20 maggio si era verificato al Nord e che sta facendo tremare la terra proprio in queste ore. Per questo è importante lanciare l’allerta al Sud, prima che sia troppo tardi.”

La notizia sta creando non poche preoccupazioni in tantissima gente. Nelle ultime ore ho effettuato una serie di ricerche riguardanti alcune teorie cosmiche sull’orine dei terremoti. Da ricerche sul Web, ho trovato alcune previsioni, scritte lo scorso febbraio, che affermano quanto segue:

“Il 5 giugno 2012 ci sarà un evento astronomico davvero particolare: il transito di Venere davanti al Sole, un avvenimento estremamente raro. Precedenti si sono avuti nel 1639, 1761, 1769, 1874, 1882 e nel recente 2004. La volta successiva sarà nel lontano 2117, tra più di un secolo.

L’eclisse di sole parziale si manifesterà attraverso il passaggio di una macchiolina nera davanti al disco solare per una durata di circa 6 ore. Si potrà osservare a occhio nudo anche se è fortemente consigliabile impiegare mezzi di protezione per gli occhi durante l’osservazione del fenomeno il quale sarà visibile in tutto l’emisfero terrestre illuminato dal Sole.

Venere durante il transito del 2004 . Nessun pianeta del sistema solare si avvicina alla Terra quanto Venere a soli 38 milioni di km e dal punto di vista geometrico il transito di Venere nel Sole è uno dei momenti di maggior vicinanza.

Dato che il pianeta ha dimensioni reali appena inferiori a quelle terrestri (e apparenti forse superiori) è bene valutarne l’impatto della sua attrazione sul sistema delle zolle tettoniche terrestri. Come postulato nella teoria “bendandiana” sull’origine cosmica dei terremoti, il maggior effetto non potrebbe sussistere il 5-6 giugno, al momento del suo massimo avvicinamento, ma nei giorni precedenti e successivi col rapido cambiamento del suo influsso (che varia col quadrato della distanza).

Il 3 giugno ci sarà inoltre un perigeo lunare molto ravvicinato. Pertanto, ribadendo l’ ipotesi, terremoti di estrema intensità ( >= 7 grado Richter) potrebbero avvenire nel periodo compreso tra la fine di maggio e la prima decade di giugno a causa della somma algebrica dell’azione della Luna e di Venere. Con un massimo della perturbazione nel periodo 3-6 giugno”

Secondo queste previsioni dunque, dal 3 al 6 giugno potrebbe accadere qualcosa di catastrofico?

Alessandro Martelli: “ha  avuto “il coraggio” di portare avanti una serie di studi, considerazioni oggettive sul territorio tra Sicilia e Calabria che hanno fondamento storico, geologico e statistico”. Il “non creare allarmismo” è sempre relativo e soggetto a considerazioni soggettive. Le istituzioni preposte hanno il dovere di fare chiarezza ed aggiornare al più presto le popolazioni interessate dalle zone succitate per capire, oggi, qual’è la situazione reale non per creare panico ma per tenere alta l’attenzione.

Cento possibili allarmi, su base scientifica e se fondati, valgono quanto uno non dato che invece crea distruzione, lutti e traumi irreparabili.

L’Italia è il paese  a più altro rischio sismico in Europa e in particolare nel sud c’ è un rischio di mortalità per evento sismico che è 100 volte più alto di quello medio giapponese.

Il Sud del nostro paese è fortemente attenzionato dagli scienziati, che parlano di un rischio molto alto di scosse di magnitudo superiore a 6.

Ci sono mappe del rischio sismico che variano nel tempo, e nel sud Italia c’è un chiaro segnale di rischio dalla Sicilia alla Campania.

Cosa ci si può attendere?
Terremoti di fortissima intensità, di circa  7.5 . Se le previsioni si avverassero, sarebbe un vero e proprio cataclisma.

By

Terremoto 20 maggio 2012 e profezia Maya allineamento Pleiadi Sole Terra

Una data che appare chiara, nello scorrere del tempo ciclico del calendario maya, è il 20 maggio 2012, il giorno in cui si allineeranno le Pleiadi, il Sole e la Terra. In contemporanea, ci sarà un’eclissi di Sole: la stessa avrà luogo sullo zenith della piramide di Chichén Itzá, eretta di onore di Kukulkan, venerato dai Maya e del quale gli stessi attendevano il ritorno.

Il sito dell’INGV descrive bene le caratteristiche del sisma delle 4 ora italiana con la mappa del sisma, la profondità e la tipologia.

http://cnt.rm.ingv.it/data_id/8222913230/event.html

L’evento sismico di questa notte forse può avere una correlazione con quanto annunciato dai Maya anche se tante persone affermano che i terremoti non si possano prevedere ma soltanto misurare.

Molti punti di vista dipendono dall possibilità di ragionare in maniera deduttiva o induttiva, cioè se da un evento singolo ricercare quello universale o fare il procedimento contrario.

Rimane il fatto che solo questa notte ci sono stati diversi terremoti in tutto il mondo dall’alto grado della scala Richter:

Questo è il link per essere sempre aggiornati su tutti i terremoti nel mondo!

Eclissi anulare di Sole

Potrebbe trattarsi di pura coincidenza, se questa teoria non fosse supportata da una serie di pittogrammi formatisi a partire dal 2000 ed evocanti dei raffinati simbolismi maya di netto riferimento al 2012. Pittogrammi simili, che avevano fatto la loro comparsa già in anni precedenti, avevano fornito informazioni inerenti il codice Dresda, e prima ancora notizie sulla geometria sacra. Il bellissimo pittogramma comparso il 9 agosto 2005, invece, fornisce informazioni dettagliate in merito al giorno 0, identificabile con il 20 maggio 2012, e all’ultimo ciclo di Venere, in passaggio davanti al Sole per l’ultima volta durante la Quinta Era, nel giugno 2012. Il 2 agosto del 2004, un altro glifo aveva mostrato il calendario maya del lungo computo, il Sole nel quale ci troviamo, e la ciclicità del tempo, con la sua dualità di vita e morte.

Molti anni fa i Maya, dalla civiltà cosmopolita che erano diventati, in seguito a sanguinose battaglie e repressioni, furono letteralmente estirpati dalla loro terra, e quelli che vi sopravvivono ancora oggi sono i pochi rappresentanti di un popolo evoluto. Gli stessi indigeni, secondo antiche leggende, rimasero sulla Terra, in attesa di una “resurrezione” che si sarebbe verificata al tramonto del quinto Sole, il 21 dicembre 2012. In quel giorno, il loro Dio, Kukulkan, si sarebbe manifestato nuovamente sulla Terra, introducendoci alla nuova era, la sesta, la cui data d’inizio è il sabato 22 dicembre 2012, in contemporanea ad un cambiamento nelle coscienze collettive. Il nostro Sole avrebbe “parlato”, secondo i Maya, manifestando la sua massima potenza con un’attività talmente intensa da influenzare la civiltà umana e l’intero pianeta.
Altre altre notizie sui terremoti come l’inversione dei poli magnetici, la correlazione del clima e del nucleare con gli eventi sismici sono nella categoria “terremoti”: http://www.valericcione.ch/category/earthquakes/

By

Sismografo terremoto san marino rimini 20 maggio 2012 ore 4

Ecco l’immagine del sismografo a San Marino nella notte del 20 maggio 2012.

Molti cittadini nel centro di Rimini si sono riversati in strada scappando letteralmente dalle proprie abitazioni e dopo la prima forte scossa dellle 4 e 03 hanno deciso di terminare la nottata nelle proprie auto. Il web ha reagito un pò lentamente alla notizia, il primo sistema di informazione è stato Twitter che ha anticipato di gran lunga le principali testate giornalistiche con i cinguettii dell’ @INGVterremoti, @ilpost e @Breakingnews.

Questo è il link per essere sempre aggiornati su tutti i terremoti nel mondo!

Ci possono essere delle correlazioni tra i terremoti di oggi 20 maggio 2012 in tutto il mondo e le profezie dei maya?!Leggi l’articolo:

http://www.valericcione.ch/2012/05/20/terremoto-20-maggio-2012-profezia-maya-allineamento-pleiadi-sole-terra/

Altre altre notizie sui terremoti come l’inversione dei poli magnetici, la correlazione del clima e del nucleare con gli eventi sismici sono nella categoria “terremoti”: http://www.valericcione.ch/category/earthquakes/