CWM

Vale Riccione

Siti Web & Consulenza Web Marketing

By

Terremoto Medolla Modena 29 maggio 2012 magnitudo 5.8 Richter

Terremoto Medolla Modena 29 maggio 2012 magnitudo 5.8 Richter Poggio Rusco

 

Nearby Cities

  1. 3km (2mi) SSE of Medolla, Italy
  2. 5km (3mi) WSW of San Felice sul Panaro, Italy
  3. 8km (5mi) S of Mirandola, Italy
  4. 11km (7mi) NNW of Crevalcore, Italy
  5. 146km (91mi) NW of San Marino, San Marino

Tectonic Summary

Seismotectonics of the Mediterranean Region and Vicinity

The Mediterranean region is seismically active due to the northward convergence (4-10 mm/yr) of the African plate with respect to the Eurasian plate along a complex plate boundary. This convergence began approximately 50 Ma and was associated with the closure of the Tethys Sea. The modern day remnant of the Tethys Sea is the Mediterranean Sea. The highest rates of seismicity in the Mediterranean region are found along the Hellenic subduction zone of southern Greece, along the North Anatolian Fault Zone of western Turkey and the Calabrian subduction zone of southern Italy. Local high rates of convergence at the Hellenic subduction zone (35mm/yr) are associated with back-arc spreading throughout Greece and western Turkey above the subducting Mediterranean oceanic crust. Crustal normal faulting throughout this region is a manifestation of extensional tectonics associated with the back-arc spreading. The region of the Marmara Sea is a transition zone between this extensional regime, to the west, and the strike-slip regime of the North Anatolian Fault Zone, to the east. The North Anatolian Fault accommodates much of the right-lateral horizontal motion (23-24 mm/yr) between the Anatolian micro-plate and Eurasian plate as the Anatolian micro-plate is being pushed westward to further accommodate closure of the Mediterranean basin caused by the collision of the African and Arabian plates in southeastern Turkey. Subduction of the Mediterranean Sea floor beneath the Tyrrhenian Sea at the Calabrian subduction zone causes a significant zone of seismicity around Sicily and southern Italy. Active volcanoes are located above intermediate depth earthquakes in the Cyclades of the Aegean Sea and in southern Italy.

In the Mediterranean region there is a written record, several centuries long, documenting pre-instrumental seismicity (pre-20th century). Earthquakes have historically caused widespread damage across central and southern Greece, Cyprus, Sicily, Crete, the Nile Delta, Northern Libya, the Atlas Mountains of North Africa and the Iberian Peninsula. The 1903 M8.2 Kythera earthquake and the 1926 M7.8 Rhodes earthquakes are the largest instrumentally recorded Mediterranean earthquakes, both of which are associated with subduction zone tectonics. Between 1939 and 1999 a series of devastating M7+ strike-slip earthquakes propagated westward along the North Anatolian Fault Zone, beginning with the 1939 M7.8 Erzincan earthquake on the eastern end of the North Anatolian Fault system. The 1999 M7.6 Izmit earthquake, located on the westward end of the fault, struck one of Turkey’s most densely populated and industrialized urban areas killing, more than 17,000 people. Although seismicity rates are comparatively low along the northern margin of the African continent, large destructive earthquakes have been recorded and reported from Morocco in the western Mediterranean, to the Dead Sea in the eastern Mediterranean. The 1980 M7.3 El Asnam earthquake was one of Africa’s largest and most destructive earthquakes within the 20th century.

Large earthquakes throughout the Mediterranean region have also been known to produce significant and damaging tsunamis. One of the more prominent historical earthquakes within the region is the Lisbon earthquake of November 1, 1755, whose magnitude has been estimated from non-instrumental data to be about 8.0. The 1755 Lisbon earthquake is thought to have occurred within or near the Azores-Gibraltar transform fault, which defines the boundary between the African and Eurasian plates off the west coast of Morocco and Portugal. The earthquake is notable for both a large death toll of approximately 60,000 people and for generating a tsunami that swept up the Portuguese coast inundating coastal villages and Lisbon. An earthquake of approximately M8.0 near Sicily in 1693 generated a large tsunami wave that destroyed numerous towns along Sicily’s east coast. The M7.2 December 28, 1908 Messina earthquake is the deadliest documented European earthquake. The combination of severe ground shaking and a local tsunami caused an estimated 60,000 to 120,000 fatalities.

ShakeMap

Did You Feel It? Tell Us!

Technical

Location and Magnitude contributed by: USGS, NEIS, Golden, Colorado (and predecessors)

Summary

Preferred Location Parameters

Parameter Value Uncertainty
Magnitude 5.8 Mwp ± 0.02
Location 44.814°N, 11.079°E ± 12.0 km
Depth 9.6 km ± 4.1 km
Number of Stations Used 400
Number of Phases Used 401
Minimum Distance 210.4 km (1.89°)
Travel Time Residual 1.32 sec
Azimuthal Gap 25°
Review Status REVIEWED
Event ID usb000a1mn

See the “Contributed Solutions” for a list of all contributed location parameters.

Contributed Solutions

Seismic Network Preferred Location & Magnitude

Source Event ID Time Magnitude Latitude Longitude Depth Status Download
NEIC usb000a1mn 07:00:03 5.8 Mwp 44.814°N 11.079°E 9.6 REVIEWED EQXML

Downloads

Product Title Links ID
dyfi (US) City Map pt12150002
dyfi (US) Intensity vs. Distance pt12150002
dyfi (US) Responses vs. Time pt12150002
dyfi (US) Intensity Summary pt12150002
origin (US) Earthquake XML (EQXML) usb000a1mn
phase-data (US) Earthquake XML (EQXML) usb000a1mn
shakemap (US) XML Grids usb000a1mn
shakemap (US) Rock Grid usb000a1mn
shakemap (US) Uncertainty Grid usb000a1mn
shakemap (US) Text Grids usb000a1mn
shakemap (US) GIS Files usb000a1mn
shakemap (US) HAZUS Data usb000a1mn
shakemap (US) Station Lists usb000a1mn
shakemap (US) Metadata usb000a1mn
shakemap (US) Supplemental Information usb000a1mn
shakemap (US) TV Info Sheet usb000a1mn
shakemap (US) Intensity Thumbnail usb000a1mn
shakemap (US) Intensity Map usb000a1mn
shakemap (US) PGA Map usb000a1mn
shakemap (US) PGV Map usb000a1mn
shakemap (US) PSA03 Map usb000a1mn
shakemap (US) PSA10 Map usb000a1mn
shakemap (US) PSA30 Map usb000a1mn
shakemap (US) TV Map usb000a1mn
shakemap (US) Bare TV Map usb000a1mn
shakemap (US) Uncertainty Map usb000a1mn

The use of EQXML formatted data is temporary. This data will be changing to QuakeML v1.2RC3 format.

By

Capodanno a Riccione 2012 in Piazzale Roma

Capodanno 2011-2012 “Riccione Bollani Show – Only Smoking Music”. Uno spettacolo di piazza unico aprirà le celebrazioni dei 90 anni del comune.

Per la notte di Capodanno 2013 cliccare qui!

Riccione Bollani Show

“RICCIONE BOLLANI SHOW – ONLY SMOKING MUSIC”
A Capodanno uno spettacolo di piazza unico aprirà le celebrazioni dei 90 anni del comune.
Protagonista della serata il grande musicista Stefano Bollani che interagirà con Dario vergassola, The Quartetto Euphoria e l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro diretta dal M° Giorgio Leardini. Dopo i fuochi d’artificio un aftershow dj set curato da Cocoricò Network in collaborazione con Peter Pan-Villa delle Rose.

RICCIONE BOLLANI SHOW. ONLY SMOKING MUSIC, il Capodanno di “Riccione 90”, è uno spettacolo evento unico pensato e curato dal Comune di Riccione , che nel 2012 compie 90 anni, con l’ambizione di mettere insieme, attraverso una proposta unica nel suo genere, cittadini e turisti nella promozione di un evento straordinario che rappresenti la storia, la tradizione e, nel contempo, un nuovo immaginario di Riccione.

Il 31 dicembre 2011 a partire dalle ore 22, nella meravigliosa cornice di Piazzale Roma, sarà allestito un palcoscenico speciale capace di ospitare 70 elementi della prestigiosa Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro diretta dal M° Giorgio Leardini. L’Orchestra, punto di riferimento per la Fondazione Teatro della Fortuna di Fano e presenza costante da sempre nel cartellone del Rossini Opera Festival, presenterà un programma musicale che tra jazz, classica, canzoni e colonne sonore, attraversa la storia della musica del Novecento. Ad interagire con l’Orchestra, The Quartetto Euphoria, un quartetto d’archi umoristico tutto al femminile. Il “Quartetto”, Marna Fumarola e Suvi Valjus ai violini, Hildegard Kuen alla viola, Michela Munari al violoncello, è spesso ospite di trasmissioni radiofoniche e televisive come Quelli che il calcio, Parla con me, Che tempo che fa e interagisce con artisti di fama internazionale come Skin (Skunk Anansie), Banda Osiris e l’Orchestra di Piazza Vittorio.
Il cuore della notte di Capodanno vedrà salire sul palco di Piazzale Roma un ospite straordinario, Stefano Bollani, il grande compositore e pianista, vero protagonista della serata, proporrà brani del suo repertorio e dialogherà in musica con l’Orchestra e con il Quartetto. Stefano Bollani è uno dei musicisti più acclamati nell’ambito del jazz internazionale e, oltre ad incarnare il punto di riferimento degli appassionati del genere, calibra la sua anima da intrattenitore e “cabarettista” riuscendo a farsi amare anche dal grande pubblico. È ideatore e conduttore di programmi televisivi e radiofonici di grande successo. Dal 2006 va in onda su Radio Rai Tre, insieme a David Riondino e Mirko Guerrini, con la trasmissione musicale Dottor Djembé. È reduce dalla conduzione del programma rivelazione di Rai Tre, Sostiene Bollani, un viaggio nel mondo della musica e dei suoi protagonisti, grandissimo successo di critica e di pubblico.
Ad accogliere il pubblico del Capodanno di Riccione e a fare gli onori di casa il comico e presentatore Dario Vergassola che avrà il compito di animare lo spettacolo con ironia e sarcasmo e scandirne la narrazione con interventi atti a rievocare i vari momenti storici degli ultimi 90 anni di Riccione.
In Piazzale Roma verrà allestito un maxi-schermo che proietterà video, visual e immagini della città di Riccione tratte dalle fotografie originali del prezioso Archivio “Foto Riccione” di Pico e Gianni Zangheri. Le cartoline giganti di Riccione si alterneranno alle immagini in presa diretta del concerto e saranno reinterpretate dal vivo in chiave pop dai talentuosi Vj di Cocoricò Network e proseguiranno anche nell’aftershow che dopo i fuochi d’artificio trasformerà piazzale Roma in un inedito dancefloor con la partecipazione di Dj dei principali club e discoteche di Riccione.

“RICCIONE BOLLANI SHOW – ONLY SMOKING MUSIC” è un lungo weekend di emozioni nel segno della musica, dello spettacolo e del divertimento, e nel contempo un evento che inaugura un 2012 nel segno di “Riccione 90”. Il Capodanno di “Riccione 90” sarà la prima tappa di una grande festa lunga un anno, un caleidoscopio di eventi e di attività diffuse sul territorio, accumunate dal denominatore comune della multidisciplinarietà e da un’idea di condivisione e grande partecipazione con la comunità.

A cura: Comune di Riccione con il sostegno di Provincia di Rimini, APT, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Istituto di Vigilanza Civis Augustus di Rimini, Consorzio d’Area di Viale Ceccarini.

By

Obbligo catene nella provincia di Rimini in Emilia Romagna da novembre fino aprile!

Ecco l’elenco di tutte le strade su cui scatterà l’obbligo di catene a bordo.

elenco strade con obbligo catene a bordo in provincia di Rimini

Siamo diventati tutti pazzi… o produttori di catene?! Non gliene frega niente a nessuno se fuori sono 18 gradi, alta pressione e previsioni meteo ottimali.

Funziona un pò come il processo alle intenzioni, intanto le tieni a bordo poi se nevica e fermi l’auto in garage ci puoi sempre legare la bicicletta!

By

Rimini – Formazione: pioggia di euro da UE

Fondi EU2 milioni la cifra destinata alla riqualificazione del lavoro e all’occupazione femminile

RIMINI – Due milioni di euro dall’Unione Europea piovono a Rimini per la qualificazione e la formazione. La cifra è stanziata da un avviso pubblico per l’assegnazione di risorse del Fondo sociale europeo indirizzato agli enti di formazione e alle aziende per interventi su imprese e lavoratori.

Per la qualificazione dei lavoratori ci sono 500.000 euro per aggiornare, accrescere e specializzare saperi e competenze, contro la crisi l’avviso mette a disposizione 670.000 euro con i quali la Provincia attuerà progetti volti a sostenere le imprese coinvolte in ristrutturazioni aziendali. Per quanto riguarda l’occupabilità l’obiettivo della Provincia è di promuovere le politiche per aumentare il livello occupazionale in linea con le indicazioni europee.

Circa 850.000 euro andranno per progetti formativi che favoriscano l’inserimento e il reinserimento lavorativo di giovani e adulti e a contrastare e prevenire la disoccupazione di lunga durata. Infine 250.000 euro sono destinati a migliorare l’accesso delle donne all’occupazione. I bandi scadono il 17 febbraio per i progetti sulla qualificazione dei lavoratori e l’occupabilità e il 27 ottobre per le proposte su interventi contro la crisi economica e occupazionale. Per l’assessore alla Formazione e al Lavoro, Meris Soldati, si tratta di “interventi molto importanti che assumono una valenza strategica, sia per le aziende colpite dalla crisi che per i lavoratori che a seguito della perdita del posto devono ricollocarsi sul mercato del lavoro”.

Follow Twitter Vale click on…