Hotel Brand Reputation al Palazzo del Turismo di Riccione

Recensione fa sempre più rima con fatturazione.

Oggi è iniziato così l’intervento di Luigi Centenaro esperto di personal branding e reputazione online al Palazzo del Turismo di Riccione dove si è tenuto il convegno nazionale di Brand Reputation.

Centenaro ha riassunto nel proprio incipit il concetto di fondo, focalizzando l’attenzione sul tema della reputazione online nell’ambito del turismo, rivolgendosi quindi a hotel, ristoranti e stabilimenti balneari.

Organizzato dall’Associazione Albergatori Riccione, il convegno ha avuto come perno di importanza i commenti e le recensioni rilasciate dai clienti delle strutture ricettive, elemento che sta diventando sempre più importante per i turisti in cerca di locali e hotel per le vacanze e tempo libero.

Direi un incontro pienamente riuscito dove l’ingente numero di partecipanti fa da termometro sull’interesse generale in tematiche social e web. Fino pochi anni fa gli albergatori avrebbero sicuramente rivolto altrove il loro interesse. Massimo Deotto, responsabile del sito di recensioni TripAdvisor ha attirato con le sue tematiche maggiore attenzione, (stando alle domande twittate in real time) e l’importanza delle free features presenti in un sistema come TripAdvisor muovono leve di sicuro interesse per la potenzialità del loro indotto in tutta la filiera del settore turistico. Ha partecipato anche Sara Paolucci, social media specialist di TUI.it e Blogger.

Niente da dire sulla pertinenza dei loro interventi e delle corrette tematiche trattate che purtroppo però si sono fermate ad illustrare il potenziale scenario in un settore di continua crescita: i loro interventi sono ben presto diventati una vetrina sui propri servizi aggiuntivi…diciamo una spintarella per i loro servizi a pagamento come il profilo Aziendale su TripAdvisor che richiede un fee annuale. Credo sia giusto che ognuno sia esperto nel proprio ambito o settore ed è lodevole che un albergatore si informi e apprenda continuamente nuove tecniche di Marketing ma dovrebbe essere uno start per impiegare professionisti per fare quello che troppo spesso si pretende di fare o capire nei corsi full immersion.

E’ importante divulgare l’importanza crescente della propria Web Reputation, su un terreno in cui la presenza va continuamente monitorata e valorizzata magari attraverso professionisti del settore che possano ottimizzare costi e gudagni: il ROI umano!