CWM

Vale Riccione

Siti Web & Consulenza Web Marketing

By

Marco Travaglio a Riccione ne “L’ammucchiata”

Giovedì 29 agosto MobyCult chiuderà la sua XXIII edizione a Riccione, dove un prevedibile bagno di folla attende Marco Travaglio, al suo “debutto” nella Perla verde. Con lui, Pietro Caruso, giornalista del Corriere Romagna e saggista.

Marco Travaglio“L’ammucchiata” è l’ironico titolo dell’incontro, in cui Marco Travaglio, vicedirettore ed editorialista de “Il Fatto Quotidiano”, prenderà spunto dall’attualità politica per raccontarla da par suo in quattro “inciuci”: dalla caduta del governo Berlusconi al governo Monti (primo inciucio), alle ultime elezioni e alla rinascita di Napolitano (secondo inciucio), alla nascita del governo Letta jr. (terzo inciucio), alle prove tecniche di salvataggio di Berlusconi (quarto inciucio).
Ospite sempre molto atteso di MobyCult, a Riccione Travaglio ritroverà il “suo” pubblico. Alla cui partecipazione appassionata ha riservato un bel riconoscimento in “Colti sul Fatto”, nel 2011.

Raccontando la fase concitata del varo de “Il Fatto quotidiano” nel 2009, ha scritto infatti: «Il 27 agosto, doppia presentazione: parlo in un Lido di Marina di Ravenna (…) poi serata con Padellaro al porto di Rimini, nella rassegna della libraia Manola Lazzarini: 2000, forse 3000 persone.»

«Mi sono chiesta, più volte, quale sia il segreto di Marco Travaglio» ha scritto la giornalista Barbara Spinelli nella prefazione a quel libro. «Probabilmente quello svelato da Indro Montanelli, quando la prima volta lo incontrò e si chiese chi mai fosse questo personaggio che tanti dipingevano come un temibile Barbablù: ”No, Travaglio non uccide nessuno. Col coltello. Usa un’arma molto più raffinata e non perseguibile penalmente. L’archivio. (…) C’è un’altra versione della storia nazionale, infatti, rispetto alle contraffatte versioni ufficiali: una versione sommersa, negata, e Travaglio ne è il custode impavido da decenni» chiosa la Spinelli.

Un archivio capace di farsi memoria collettiva, cui Travaglio ha attinto anche per il suo ultimo spettacolo, ora in turnè, “È Stato la mafia”. Il racconto della stagione delle stragi, dal tragico attentato che costò la vita a Paolo Borsellino e alla sua scorta ai contatti tra i vertici di Cosa Nostra e alcuni esponenti delle istituzioni, alla nascita di Forza Italia, fino al recente intervento del Quirinale contro i magistrati di Palermo. Sul palco, accanto a lui, c’è Isabella Ferrari con le letture delle parole di un’altra Italia, quella di Giorgio Gaber, Pierpaolo Pasolini, Sandro Pertini, Ennio Flaiano e Piero Calamandrei.

«C’è chi si ostina a definire la trattativa ‘presunta’, ‘immaginaria’, ‘cosiddetta’» spiega Travaglio, «ma in questa storia di ‘presunto’ c’è solo lo Stato.»

Oggi, giovedì 29 agosto, alle 21.30 in  piazzale San Martino a Riccione, si conclude la XXXIII edizione di MobyCult con la presentazione dell’ultimo libro di Marco Travaglio.

By

Ferragosto 2013 Riccione – Kirkos Opera

Kirkos Opera – Musica e immaginazione attraverso l’arte circense

Riccione, 15 agosto 2013

Spettacolo con orchestra sinfonica, artisti circensi e autori di disegno animato per ricreare le emozioni del circo a Riccione in piazzale Roma dalle ore 22. Ingresso libero

Offerta hotel 3 stelle sul mare per ferragosto 2013

Kirkos_Opera_RiccioneUn’orchestra di 35 musicisti in smoking e con il volto dipinto a metà, e tra loro i personaggi e le metafore del mondo circense tanto cari a Federico Fellini: il Trapezista, il clown Sparpaglio, l’Incantatrice di serpenti, Nando il domatore, il giocatore Tre-palle e chissa quanti altri coloratissimi protagonisti di un’opera musicale moderna, ma con radici antichissime, che fonde musica colore e fantasia in un calescopio impazzito e pieno di sorprese.

“Kirkos è uno spettacolo che, attraverso la musica, tende alla riscoperta di una meraviglia antica: osserva gli uomini, gli animali, le terre, mettendo a fuoco alcuni aspetti, con situazioni a volte al limite del credibile” – spiega l’autore dell’opera, il maestro Fabio Masini, docente di composizione del Conservatorio Rossini di Pesaro. “L’opera si apre con una citazione dal film di fellini “Clowns” del 1970 (girato a Roma, interpreti Liana e Nando Orfei): un bimbo in pigiama apre la finestra della sua camera e vede che nella piazza davanti casa si sta iniziando a montare il tendone del circo. Da qui parte una sarabanda musicale in dodici quadri”.

I personaggi che vengono presentati nell’arena, nella piazza, nel circo, nel cerchio e nel cilindro sono figure tipiche dell’arte circense nelle loro specificità, ma che immancabilmente ci rimandano all’uomo con i suoi vizi e le sue virtù.

Gli animali, che ormai da tempo sono stati banditi dai circhi, in Kirkos ci sono ancora tutti: tigri, leoni, pantere, giraffe, elefanti, zanzare, pulci e se la giocano alla pari con uomini e donne del circo, perché proprio attraverso il loro confronto avviene spesso il riconoscimento di un carattere, di una mania, di paure, di situazioni paradossali.

Il circo è nomade, racconta il mondo e lo va ad incontrare con i suoi carrozzoni, ma molti non sanno che nelle piazze di tanti paesi il circo è già lì attraverso i loro personaggi involontari che popolano la vita di quel borgo o città che sia.

Kirkos racconta l’uomo attraverso il coraggio del trapezista o del tuffatore, la tenerezza, la goffaggine, l’inadeguatezza del clown Sparpaglio (con riferimenti ai grandi del cinema come Totò e Chaplin), la proiezione, attraverso il giocoliere Tre palle che tiene tutti col naso all’insù o con il domatore Nando che sussurra alla pantera “fai piano che c’è gente, non farmi fare brutte figure!”.

I racconti musicali parlano del personaggio del circo, anche se in realtà ogni singolo pezzo narra qualcosa di più in quanto le figure sono interpreti di stereotipi umani, di sentimenti, di caratteri, di manie, di solitudini e di virtù.

“Il Trapezista”, ad esempio, interpreta il coraggio, ma anche il timore per il buio, il pensiero psicologico prima del grande salto; il tutto diventa umano ed epico al tempo stesso.

“Sparpaglio”, la figura del clown è come nella tradizione classica del malinconico, surreale e alla fine allegro e comunica il senso del procedere, del non arrendersi al mondo che va e, al tempo stesso, sa cogliere ciò che l’esistenza può dare con l’ironia.

“Tre palle” è il giocoliere che giocola, è il bambino adulto, il quale stupisce per la calma e l’agilità. Il giocoliere provoca stupore attraverso gli oggetti che volano, che girano; in una forma d’immaginazione. Alla fine noi siamo sia gli oggetti che volano sia il giocoliere che li fa danzare.

“Snodo” è il contorsionista, colui che si contorce, nell’ampliare i significati può essere anche il contorto, il quale opera una metamorfosi sino a diventare qualcos’altro.

“L’incantatrice di serpenti” narra di un Pre-Tempo in un ipotetico paradiso terrestre nel quale l’incantatrice è una dea che col suono del suo flauto incanta i serpenti in modo magico; è una scena notturna e misteriosa, piena di fascino.

“Nando” è il domatore, sempre carico, è simbolo di una virilità vera e presunta, “Nando è tutta frusta e pelo” come dice la canzone. Egli è anche un cinematografico, è un Don Giovanni a tempo pieno: camicia attillata, pelo fuori, pantalone aderente ed è un po’ fuori peso con una pancia dura e tesa che sborda dalla cintura. Nando sa che il gioco con la pantera, la tigre e la leonessa è un teatro concordato a priori e pieno di compromessi nel quale lui è domatore e domato.

“Astley” è un cavallerizzo inglese del Settecento il quale, tornato dalla guerra dei sette anni, di fronte a Westminster inventa il circo moderno.

“Zzz” è il lanciatore di coltelli. Zzz in realtà non racconta solo del lanciatore di coltelli, ma anche della sua partner e del rapporto che li tiene insieme. Zzz è il sibilo della lama che vola nell’aria e che a volte sfiora e taglia la povera ragazza, la quale si presenta già piuttosto incerottata. Infatti lei canta: “My love you are for me an open wound (amore mio, tu per me sei una ferita aperta)”. Ma il suo amore è tale da sopportare ogni rischio e ogni ferita.

“Sempre all’infinito” l’equilibrista. Ognuno di noi è un equilibrista e ciascuno di noi percorre un filo più o meno lungo, più o meno rischioso.

By

Seminario Coriano di Rimini: Agressività nel Cane

Abbiamo il piacere di comunicare che il centro cinofilo “Io Mi Fido Di Te“, con sede in via della Badia 8 a Coriano di Rimini organizza dal 31 agosto al 1 settembre 2013 un seminario che tratterà della cooperazione tra specie, dell’aggressività intra e cospecifica e dell’utilizzo dei cani “tutor” per il recupero comportamentale di cani problematici.

Io Mi Fido Di Te organizza dal 31 agosto al 1 settembre 2013 a Coriano di Rimini il seminario:

Agressività nel Cane, cooperazione tra specie e i cani Tutor

I relatori saranno Valeria Rossi e Claudio Mangini, due noti e acclamati esponenti della cinofilia italiana ed europea.

Valeria Rossi
Seminario Cani RiminiSavonese, annata 53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi Siberian Husky, con l’affisso “di Ferranietta”) e addestrato cani da utilità per 16. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività).

E’ autrice di 81 libri cinofili e della serie televisiva “I fedeli amici dell’uomo”, nonché conduttrice del programma TV “Ti presento il cane”, che ha preso il nome proprio da quella che ers la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online.

Attualmente ha ripreso a lavorare sul campo con i cani e mette a disposizione la propria esperienza attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari.

Claudio Mangini
E’ considerato uno dei più importanti animal trainer cinematografici italiani ed internazionali per il numero dei prodotti audiovisivi realizzati e per i prestigiosi riconoscimenti ottenuti.

E’ stato l’unico animal trainer che ha percorso il Red Carpet della mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, con ben due film (“Summergames” e “L’ultimo terrestre”), interpretati entrambi dallo stesso cane.
Ha dato un contributo significativo alla cinofilia moderna introducendo nell’ambito del recupero comportamentale i “cani tutor”, un particolare e innovativo meccanismo di suo sviluppo, in grado di eliminare l’aggressività intra ed inter specifica in poco tempo.

Nel 2009 sono state fatte c/o l’università di Pisa – Facoltà di Medicina Veterinaria (TACREC) – 2 tesi di laurea sui suoi particolari metodi di lavoro, sia per l’attività cinematografica sia per quello di recupero comportamentale dall’aggressività.

By

Offerta last minute luglio – agosto in Hotel 4 stelle a Rimini con SPA

Offerta LAST MINUTE luglio – agosto con notte gratis in Hotel 4 stelle a Rimini con centro benessere valida per soggiorni di almeno 5 notti nei periodi dal 29 luglio al 2 agosto e dal 5 al 9 agosto 2012

Contatta l’Hotel Sovrana per maggiori informazioni e disponibilità residua sull’offertaLAST MINUTE 1 NOTTE GRATIS

By

Hotel Riccione agosto 2012 offerta 3 stelle sul mare

Hotel Riccione agosto 2012 offerta 3 stelle sul mare.

L’hotel Margareth propone una vantaggiosa offerta per coloro che scelgono la Perla Verde dell’Adriatico dal 22 luglio al 5 di agosto come meta della propria vacanza.

In questo periodo, infatti, offriamo un’offerta con un prezzo base di 83€ ma includiamo il TRATTAMENTO CONFORT GRATIS ai nostri gentili ospiti.

Tale offerta di Agosto a Riccione prevede le bevande incluse (acqua minerale in bottiglie e vino locale ai pasti più le merende e bibite al minibar) e un ombrellone con 2 lettini dalla terza fila in poi presso lo stabilimento balneare numero 99, proprio di fronte all’albergo.

L’offerta prevede, inoltre, l’animazione, SKY in camera e 40 € di sconto per chi sceglie di viaggiare in treno a Riccione.

Questa soluzione è particolarmente indicata per le famiglie con bambini e per chi vuole relax ad un prezzo super conveniente. Offerta valida per un soggiorno minimo di 7 giorni.

Tutte le scontistiche sommate equivalgono ad uno sconto di 180€ sul soggiorno in Hotel. Offerta valida fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Chiamate l’albergo al numero 0541.645300, oppure scriveteci per fermare il vostro soggiorno alle vantaggiose condizioni sopra descritte.