CWM

Vale Riccione

Siti Web & Consulenza Web Marketing

By

Senatrice Pdl Paola Pelino non paga vestiti sentenza esecutiva

Tegola per la senatrice del Pdl Paola Pelino che, non appena ha messo piede in Senato, le è stata comunicata la sentenza esecutiva con ingiunzione di pagamento. Sembra che debba pagare 11.000  euro per vestiti mai pagati nel noto atelier. La senatrice si difende così: “Non mi hanno fatto mai lo scontrino”. La boutique, però, sottolinea che solo ora la Pelino asserisce di non aver ricevuto lo scontrino e che, comunque, le vendite sono avvenute nel pieno rispetto di tutta la normativa  tributaria: la documentazione è visionabile.

Pensate a come queste prevaricazioni vengono fuori SOLO ORA DOPO DECENNI DI ABUSI E PRIVILEGI. Forse gli italiani chiudono un occhio e spesso due? Mi viene da dire che le colpe sono da ambo le parti. Certi fatti vanno denunciati SUBITO e senza ma… Non paghi, chiamo i carabinieri. Punto e basta senza paura di ritorsioni, vendette o minaccie.

Ma se cosi fosse non esisterebbe la mafia, la camorra. In un (bel)paese di clientelismo ci si merita quello che si ha.

One Response to Senatrice Pdl Paola Pelino non paga vestiti sentenza esecutiva

  1. pippo says:

    bisogna cacciarli via dall’italia dopo avergli requisito ogni bene mobile ed immobile, a loro ai figli ai nipoti, e i parenti tutti, non solo pd o pdl, cacciarli via tutti senza distinzioni. se non lo facciamo, in italia no cambierà mai nulla. basta guardare le loro facce in tv, per capire che non gliene fotte niente dei cittadini. può essere che nessuno si rende conto che questa dei partiti è solo una associazione a delinquere totale? nessuno comprende che dietro le banche, le assicurazioni, le associazioni, le fondazioni…. ci sono solo loro, si fanno le leggi per loro, altro che berlusconi e le leggi ad personam, sono tutti uguali e si tutelano l’uno con l’altro per non sputtanarsi e non fare scoppiare una reazione del popolo, quello che fin ora si sa dei sprechi dei denari pubblici, non è nulla in confronto di quello chw fanno veramente. chi può dire quanti sono i miliardi che oghi giorno entrano nelle casse dello stato, tra accise di idro carburi, iva, tasse, contributi, tabacchi, autostrade, ticket, e tutte quelle cose che i cittadini pagano ogni santo giorno per avere un servizio qualunque, visto che ogni cosa si paga. dove sono tutti questi soldi? dove sono i servizi che i cittadini dovrebbero avere gratuitamente dallo stato? dov’è il lavoro? dove sono i nostri diritti basilari, la nostra dignità?
    CACCIAMOLI VIA SUBITO, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI!!!!!!!!!!!