CWM

Vale Riccione

Siti Web & Consulenza Web Marketing

By

Che la troika si fotta portogallo contro unione europea

Oltre un milione e mezzo di persone sono scese in piazza per protestare contro il governo portoghese, succube delle politiche di austerità dei tecnocrati eurofalliti.

La protesta dei popoli messi in ginocchio dalle politiche di austerità volute dall’Unione Europea continua ad infuriare: adesso è la volta dei portoghesi, che si sono riversati in massa nelle piazze di 34 città portoghesi per dire basta all’Unione Europea e al proprio governo, sottomesso dai tecnocrati europeisti.

Il movimento indipendente, con molte analogie al Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, dal nome piuttosto autoesplicativo “Che la Troika si fotta” ha radunato oltre un milione e mezzo di persone, 500mila nella sola Lisbona, per dire basta all’aumento delle tasse, alla disoccupazione record e ai continui tagli ai servizi che hanno un unico responsabile: l’UE.

Significativo che i portoghesi scesi in piazza abbiano più volte intonato le note di “Grandola”, l’inno rivoluzionario ai tempi della dittatura di Salazar, ad indicare lo spirito che aleggia tra la gente e come l’idea che gli stessi manifestanti hanno degli eurofalliti di Bruxelles.

di Vale Riccione